16.05.2018 - Insight

Beltrami intervista Michela De Biaggi, Rooms Division Manager dell’Excelsior Hotel Gallia di Milano

Michela De Biaggi

Abbiamo intervistato Michela De Biaggi, Rooms Division Manager dell’elegantissimo Excelsior Hotel Gallia, Luxury Collection Hotel e responsabile della Shiseido SPA Milan.

Come descriverebbe l’Hotel Gallia?

Per me il Gallia è “casa”: ho iniziato a lavorare qui nel lontano 1990 e la mia storia di “amore e passione” per questa splendida struttura, in tutti questi anni, non si è mai interrotta ne è venuta meno.
L’Excelsior Hotel Gallia è una struttura che offre raffinatezza e eccellenza del servizio nonché un’esperienza di viaggio dal sapore autentico nel cuore del quartiere emergente di Porta Nuova.

Dall’apertura, datata 1932, è da sempre stato un iconico punto di riferimento per la città meneghina.
Nel 2010 è stato sottoposto ad un meticoloso intervento di ristrutturazione che lo ha riportato al suo splendore originale e ad uno strategico ampliamento. Entrambi gli aspetti conciliano perfettamente l’estetica contemporanea con l’originale stile architettonico Belle Epoque dell’albergo.
La ristrutturazione e l’interior Design sono stati curati dal pluripremiato studio di architettura milanese Marco Piva.
L’architetto Marco Piva ha anche concepito e progettato appositamente per l’Excelsior Hotel Gallia una collezione unica di più di 500 opere d’arte, tra sculture, dipinti e fotografie.

Gli interni richiamano lo stile di vita milanese e l’eleganza senza tempo del periodo Art Deco, animato da arredi unici realizzati dai migliori designer e artigiani italiani, alcuni appositamente disegnati in esclusiva per l’albergo.
Per citarne alcuni: Poltrona Frau, Cassina, B&B, Busnelli.
L’illuminazione domina gli spazi in tutta la struttura.

Gli ospiti sono accolti all’ingresso da uno spettacolare lampadario di 30 metri di altezza realizzato da De Majo, in vetro di Murano: una cascata di 180 cilindri di luce che illumina l’intera scalinata storica nei suoi sette piani di altezza.
Alluminio, vetro e marmo sono i fili conduttori che contraddistinguono tutto il progetto.
L’Excelsior Hotel Gallia si compone di due edifici principali: il palazzo storico in stile Art Deco e l’ala moderna in acciaio e vetro.

Excelsior Hotel Gallia

Quante sono le camere?

Il nuovo Excelsior Hotel Gallia mette a disposizione dei propri ospiti 182 lussuosissime camere e 53 suite.
Tra le Suite annovera la Katara Royal Suite e la Presidential Gallia Suite.

La Katara Royal Suite si impone come modello di lusso ed eleganza: i suoi 1000 mq la rendono la suite presidenziale più grande d’Italia.
Situata al settimo piano, è composta da: 4 camere, due terrazze attrezzate, una spa privata con vasca idromassaggio circolare per 10 persone e da una sala meeting.
La Gallia Presidential Suite è ubicata nell’area storica dell’Hotel e gode di una vista panoramica incredibile sulla monumentale Stazione Centrale di Milano.

Il Gallia non è solo camere…
Per i palati più esigenti, al settimo piano si trova il Ristorante Terrazza Gallia e il Bar Terrazza Gallia.
Terrazza Gallia è una location versatile e glamour che offre un ristorante distintivo e innovativo grazie all’abilità dei fratelli Lebano e alla consulenza speciale dei Fratelli Cerea, i tre stelle Michelin del ristorante “Da Vittorio” di Brusaporto.
La vista da una prospettiva unica della monumentale Stazione Centrale di Milano e del vicino grattacielo Pirelli firmato da Giò Ponti sono la cornice ideale per godere di un momento di relax molto esclusivo.

Ma cosa sarebbe un’hotel di Lusso senza una SPA dove rilassarsi e tornare in sintonia con se stessi e ritrovare l’armonia?
Collaborariamo dal 2015 con il brand Shiseido e siamo l’unica Shiseido spa italiana.
Questo ci rende ancora piu’ esclusivi.
Shiseido ha alle spalle piu’ di 140 anni di storia e ci accomuna una grande storia fondata su valori importanti e senso del servizio nei confronti dell’ospite.
1000 mq suddivisi su 2 livelli, tanta luce naturale, una piscina con idromassaggio, 2 aree relax, saune, bagni turchi, fontane di ghiaccio e l’area gym equipaggaiata con Artis by Technogym: uno spettacolo per gli occhi, per l’anima e per il fisico!

In cosa consiste il suo lavoro?

Sono responsabile di tutti i reparti di accoglienza tra cui Front Office, Concierge, Guest Relation oltre che dell’Housekeeping e della SPA.
Lavoro per conseguire il massimo grado di soddisfazione dei nostri Ospiti e andare oltre le loro aspettative.
Contribuisco, insieme all’Executive Team, al raggiungimento degli obiettivi aziendali.
Gestisco e facilito le relazione tra i reparti e coordino diverse attività interne, incluse alcune attività di formazione.
Quotidianemente svolgo anche attività di controllo sulla qualità e sull’applicazione degli standard di compagnia.

E qual è la parte più bella?

La parte che preferisco è la relazione umana sia con i collaboratori che con i Clienti.
Per quanto riguarda i collaboratori ritengo che il capitale umano sia il bene più prezioso che possiede un’azienda e va aiutato e compreso.
Ritengo che migliorare il clima aziendale motivando i lavoratori e soddisfacendo i loro bisogni personali e famigliari ne aumenti, di conseguenza, la produttività e l’efficienza.
Occuparsi del capitale umano vuol dire anche valorizzare il proprio brand rendendo l’azienda ambita sul mercato del lavoro, al fine di attrarre e trattenere talenti e professionalità.
Per quanto riguarda la parte dei Clienti non credo di avere molto da aggiungere: sono la mia linfa e la mia fonte di ispirazione!

Cosa significa Servizio per lei e come viene interpretato il concetto di Ospitalità al Gallia?

Ogni volta che si incontra un Cliente e ci si relazione con lui, indipendentemente dal ruolo che si ricopre e dal tempo che gli si dedica, si contribuisce a creare quello che in gergo chiamiamo “un momento di verità”. Ogni persona del nostro Staff è importante nella nostra organizzazione. A volte basta una parola, una sensazione, un gesto fatto dall’ospite per trasformare un’esperienza monotona in un momento straordinario. L’intelligenza emotiva dello Staff è fondamentale ed è quello che ci serve per interpretare e, soprattutto, re-interpretare il nostro concetto di Ospitalità.

Come sta cambiando il settore dell’Hotellerie di lusso negli ultimi anni?

Le richieste e le esigenze della clientela alberghiera mutano in continuazione.
Gli ospiti si sono trasformati in consumatori consapevoli, che sanno esattamente cosa chiedere e cosa aspettarsi dalle strutture alberghiere e dai Brand.
Anche il concetto di lusso sta cambiando: oggi il nostro cliente cerca autenticità.
Ha come primo obiettivo la qualità della vita e ricerca il benessere individuale. Vuole avere tempo per sé, ma anche vivere un’esperienza che sia “totale”.

Perché un Ospite sceglie di tornare al Gallia, e non in un altro Hotel, cosa trova qui che non c’è altrove?

Perchè i Clienti ricercano semplicità e libertà ma senza rinunciare ad un contesto esclusivo.
Il Gallia è contraddistinto da due aspetti: la genuinità e l’autenticità.
Personalmente ritengo che le cose autentiche sono quelle che oltre ad avere un passato hanno anche un futuro.
Il Gallia ha rispetto della tradizione che si è tramandata nel tempo ma non ha la prerogativa di “scimmiottare” il passato.
Le cose che rimangono impresse nella memoria sono frutto della stimolazione di più sensi.
Gli ospiti cercano sempre più luoghi particolari, rituali in cui sentirsi bene e alberghi capaci di offrire situazioni fuori dall’ordinario.
I nostri ospiti cercano creatività, connessione e rigenerazione e qui…non manca proprio nulla!

Che cosa significa Made in Italy?

In due parole? Artigianalità e qualità

Secondo lei, da cosa si riconosce un grande albergo?

Dalle persone che ci lavorano.
Il fattore umano è, e rimane, l’asset piu’ importante in un’organizzazione che si occupa di “servizio”.

Vedi tutti gli articoli
Menù